Beer Hunters

…Dio salvi la birra!

Birra – St. Bernardus Abt 12

Nome: St. Bernardus Abt 12
Nazione: Belgio
Gradazione: 10% Vol.

Se volete gustare una “vera e propria” birra belga allora la St. Bernardus Abt 12 è la scelta che fa per voi essendo, questa, una delle birre che vanta il simbolo di “Belgian Family Brewers”. Quest’ultima è un’associazione i cui membri sono birrerie belghe che producono la loro birra in Belgio da almeno 50 anni ed insieme rappresentano il 15% dei birrai belgi per un totale di 1.500 anni di esperienza nel brassage tradizionale della birra. Vincitrice nel 2003 del World Beer Championships USA Awards è una birra ad alta fermentazione che, prima di essere imbottigliata, viene fatta invecchiare tre mesi. Con un’introduzione simile ci si aspettano certamente grandi cose da questa birra…ed infatti è così! La St. Bernardus Abt 12 rapisce “l’avventore” a prima vista! Il suo colore marrone scuro con riflessi avorio è unico, la schiuma che si forma, anche se non molto persistente, è abbondante, cremosa ed aderente, lasciando dei segni circolari lungo il bicchiere, simbolo di ottima qualità. L’aroma che ne scaturisce è complesso con toni alcolici che ricordano un pò lo sherry, seguono note caramellate e speziate ed un piacevole fruttato. Il gusto è altrettanto straordinaio! Il palato viene letteralmente invaso da numerosissimi sapori, ben bilanciati, tendenti però verso un sapore complessivamente dolce, lasciando quasi la sensazione di una vera e propria macedonia di frutta. Si rincorrono, infatti, sapori di prugna, uva sultanina, amarena e banana, i quali si alternano a sentori di nocciola, crema, castagna e caramello. Una vera esplosione di sapori! Sul finale lascia un gusto un pò luppolato ma decisamente piacevole. Una volta finita, se osservate l’etichetta, vedrete un simpatico monaco con le guance rosse e sorridente, quasi un’immagine speculare del vostro stato d’animo dopo aver bevuto una birra dal carattere deciso e sorprendete, che scalda il cuore e lo spirito.
Per gustarla al meglio deve essere servita ad una temperatura superiore agli 8°, massimo 12°, ed in un accogliente balloon, ottimo per esaltare tutte le particolarità di questa bella birra che si accompagna gradevolmente con selvaggina, possibilmente di penna ed arrostita, e con formaggi misti. Possibilmente cercate di prenderla nel formato da 75cl, il quale, avendo il tappo in sughero, permette una migliore rifermentazione in bottiglia.

Qui potrete trovare le altre birre appartenenti alla “Belgian Family Brewers”.

Recensione a cura di: Silvio Carnicelli

Advertisements

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...