Beer Hunters

…Dio salvi la birra!

Birra – Rodenbach Grand Cru

Nome: Rodenbach Grand Cru
Nazione: Belgio
Gradazione: 6% Vol.

Quando, 4 anni fa, ho intrapreso il mio viaggio nel mondo delle birre ero della ferma convinzione che prodotti come questo fossero il male assoluto per il “mercato birrario”, ma si sa, con il tempo le convinzioni cambiano e i gusti si evolvono (in meglio) permettendoti di apprezzare alcune cose che prima non ritenevi degne. Lo ammetto, faccio “mea culpa”, la Rodenbach Grand Cru è una birra fenomenale, di carattere, gran carattere, ed è perfetta per chi cerca quella “ricercatezza” nel prodotto BIRRA! Sono sempre stato convinto della necessità di abituare il palato a determinati sapori, quando si parte in questo campo siamo quasi tutti uguali e abbiamo quasi tutti gli stessi gusti, poi, provando e riprovando, ci si affeziona a determinati stili e ci si evolve, è come essere bruco e diventare farfalla…ed è proprio questo il bello della birra. La Rodenbach Grand Cru fa parte della famiglia delle Sour Ale e si avvicina un pò alle Cantillion, anche se non è così estrema ed acida, e segna quella linea di confine tra le birre ed il vino. Per la sua produzione si utilizza una combinazione di luppoli e malti particolari, con una maturazione che dura oltre 2 anni in alti tini di quercia, a cui segue una miscela tra birre di diversa stagionatura. Nella Rodenbach Grand Cru infatti il rapporto di stagionatura tra birre giovani e birre invecchiate è di 1/3 + 2/3.
Passando ad un’analisi più diretta, questa birra si presenta con un colore rossastro, pulito e limpido, e con una schiuma chiara, compatta e precisa. I profumi che si percepiscono sono quelli di legno di quercia (dato dalla stagionatura in botti), ciliegia, frutta secca, agrumi, vaniglia ed aceto di vino. Il suo gusto è molto particolare e lascia perplessi durante i primi sorsi in cui si cerca di dare un senso ed un orientamento ad una birra che passa da un gusto acido/aspro ad uno dolce, ma comunque acido, quasi di limonata senza zucchero. Nonostante tutto ha comunque un corpo morbido e ben strutturato, piacevole ed appagante. Nel retrogusto ritornano leggermente gli agrumi, i quali regalano un’ottima sensazione di chiusura.
La sua acidità e la sua complessità la rendono una birra difficile e non per tutti, soprattutto per chi da poco si è avvicinato al “mondo birra”, ma rimane una scelta eccellente ed una birra che qualsiasi appassionato deve conoscere ed aver assaggiato almeno una volta…e ne vale davvero la pena!

Recensione a cura di: Silvio Carnicelli

Advertisements

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...