Beer Hunters

…Dio salvi la birra!

Chicha…un’antica tradizione!

Prodotta in tutta l’America Latina, ancora prima della colonizzazione spagnola, la Chica è una bevanda artigianale realizzata quasi sempre in modo casereccio, attraverso la bollitura e successiva fermentazione del cereale o, nel caso, della frutta impiegata. Originariamente questa birra veniva ottenuta masticando il mais e sputandolo all’interno di un contenitore di terracotta, dove, l’azione degli enzimi della saliva, trasformavano l’amido di mais in zuccheri semplici, i quali danno il via al processo di fermentazione. Raggiunta la fermentazione, il prodotto veniva filtrato utilizzando un colino di fieno, il quale donava alla birra un sapore di erba ancora più rustico. Questo metodo di produzione viene tutt’oggi utilizzato nei piccoli villaggi e nei borghi, per mantenere viva una tradizione secolare.
Il risultato è una birra dolce con una bassa gradazione alcolica che non supera mai i 3% Vol, con un’aroma ed un gusto di cereali ed agrumi e con sentori della frutta con cui viene fatta fermentare. Essendo la sua ricetta molto antica, e a causa del modo casereccio in cui viene realizzata, è possibile trovare diversi sapori ed aromi nei vari luoghi del paese.

Cenno storico:
Nell’antichità questa birra veniva usata come salario per i lavoratori e consumata in enormi quantità ed il suo nome era “aqha” o “aswa”.

Vengono annoverate differenti preparazioni di chicha:
•    chicha de jora ottenuta con germogli di mais bianco e mais nero
•    chicha Arequipeña ottenuta dalla fermentazione di germogli di mais e chancaca (surrogato della canna da zucchero)
•    chicha de Jora con pata de vaca ottenuta dalla fermentazione di germogli di mais bianco, quinoa e pata de vaca (una leguminosa);
•    chicha de maní ottenuta da arachidi (manì), mais mote e quinoa
•    chicha de quínoa ottenuta dalla quinoa;
•    chicha loretana ottenuta da farina di manioca e chancaca (surrogato della canna da zucchero);
•    chicha morada chiamata così per il suo colore ottenuto dal mais nero (mais morado); è una bibita non fermentata, molto comune ed è possibile trovarla sia in polvere (per la preparazione istantanea), sia in bottiglia.

L’elenco delle differenti preparazioni di chicha è stato ricavato dall’articolo di Wikipedia.

Annunci

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...