Beer Hunters

…Dio salvi la birra!

IBF Roma 2012

318Km…ecco la distanza che ci separa dalla capitale, una distanza che abbiamo percorso ben volentieri pur di partecipare all’IBF di Roma ed avere la possibilità di assaggiare ed assaporare gusti e profumi della nostra terra, della nostra nazione, del nostro mondo della birra…e poi, siamo stati all’IBF di Milano, potevamo mai perderci il Beer Festival di Roma? Sarebbe stato sciocco e sconveniente, anche solo considerando la maggiore “vicinanza” rispetto alla nostra posizione geografica!


Ripensado alla nostra giornata trascorsa all’IBF la prima cosa che mi viene in mente è l’ospitalità e quella sensazione di “Casa” (con la C maiuscola) che si prova in un ambiente del genere, quando ci si ritrova circondati da tanti appassionati, è un pò come essere tutti amici anche senza essersi mai visti, si parla a ruota libera e ci si scambiano opinioni ed idee, sensazioni e pareri sulle birre…la birra “lega” è questa la verità assoluta! Nel mondo della birra italiana, o almeno nella piccola parte che conosco io, non esistono tensioni tra i vari produttori, non si assiste a dispute infantili su quale sia la migliore, non ci sono segreti e misteri…è tutto chiaro e cristallino, semplice e puro, proprio come le varie birre prodotte nel nostro bel paese.

Ma basta divagare, andiamo al sodo…la formula del festival era il classico “1 gettone VS 10 cl.”, la quale si rivela sempre una formula vincente e vantaggiosa dato che dà la possibilità di provare molte birre prima che queste inizino a dare alla testa, ed oltretutto i ragazzi che spillavano le birre erano molto generosi e la maggior parte delle volte superavano di gran lunga la tacca dei 10cl….lode alla spina! Noi ci siamo cimentati in un “viaggio” tra 15 birre differenti, chiare o scure, maltate o luppolate, forti o leggere…insomma, abbiamo cercato di non farci sfuggire nulla, ma di certo non potevamo provarle tutte!

Con nostro grande piacere abbiamo riconfermato il birrificio ‘Na Biretta con la sua “Weiss”, fresca e frizzantina con un’ottima presenza di farro. Ottime le produzioni di Retorto, soprattutto la “Latte più” e la “Daughter of Autumn”, birra dal colore scuro con malto torbato e retrogusto piacevolmente tostato. Esagerata, ma in senso positivo, la “Zona Cesarini” di Toccalmatto, un vero mix di luppoli tra cui il giapponese Sorachi Ace e il neozelandese Pacific Gem. Buona la “Regina di Saba” del birrificio Amiata, un’american strong dall’ottimo aroma floreale e con un retrogusto leggermente amarognolo e tostato. Di gran classe la “Clelia”, un’ottima blanche fresca e dissetante, prodotta da “Maneba”. E poi la “Niura” di L’Inconsueto, la Brass Weiss di Doppio Malto, la “Punto G” e la “Scubi” di Birrone, la “Novi Luna” e la “Matthias” di Maiella…insomma, c’era tanto da vedere e molto da bere!

Di seguito è possibile leggere l’elenco completo di tutti i birrifici presenti:
1.    Amiata
2.    Birradamare
3.    Birranova
4.    Birrone
5.    BQ
6.    Brew Fist
7.    Croce di Malto
8.    Doppio Malto
9.    Foglie d’Erba
10.    Geco
11.    Karma
12.    L’Inconsueto
13.    Maiella
14.    Maneba
15.    Math
16.    Opperbacco
17.    Retorto
18.    Siebter Himmel
19.    Svevo
20.    Ticinese
21.    Toccalmatto
22.    Turan

Ed ecco l’elenco dei vincitori del Beer Festival:
1. Cherry Lady di Foglie d’Erba
2. Pecora Nera di Geco – Milk Stout
3. 10 e lode Barrique di Opperbacco
4. X-Ray di BrewFist – Imperial Porter
5. (a pari merito) Temporis di Croce di Malto e Re Hop di Toccalmatto

Come sempre l’IBF si rivela essere un’ottima esperienza che consiglio sia agli appassionati che alle persone che si avvicinano ora al mondo della birra…oltretutto è possibile scambiare quattro chiacchiere con produttori e degustatori, il chè non fa mai male! E’ stato anche un piacere rivedere Paolo Polli (presidente ADB), con il quale abbiamo potuto scambiare qualche parola prima che fosse sopraffatto dagli impegni…ed è stato piacevole il pomeriggio passato in compagnia di Alfonso del Forno (membro ADB Campania e presidente di ADB senza glutine) con il quale abbiamo in programma alcuni progetti che vedranno la luce a settembre. Il prossimo appuntamento? Chissà, forse un altro IBF, magari quello di Monza con data 29-30 giugno e 1 luglio, e noi molto probabilmente saremo presenti anche lì…ma prima di questo evento ci aspetta il BdB Day a Borgorose per provare la Settimo Anniversario di Birra del Borgo!
Viva l’Italia, viva le Birre Italiane!

Recensione a cura di: Silvio Carnicelli

Annunci

2 commenti»

  sticman1 wrote @

Ciao ragazzi, complimenti per l’articolo.
Io son stato a quello di Milano e ci vado da un bel po’ di anni perchè son vicino. Ancora di più a Monza, magari ci si becca lì.
A Settembre sarò al festival di De Molen a Bodengraven.
Cheers!

  Beerhunters wrote @

Ciao, grazier per il commento!
Il festival di De Molen non sarebbe affatto male…ci faremo un pensierino! Anche se a settembre abbiamo già un appuntamento fisso con il festival di Bibbiano…ma chissà, si può sempre fare data doppia 😉
Slàinte!

Silvio


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...