Beer Hunters

…Dio salvi la birra!

BdB Day…report da un compleanno!

BDB8DAY

8 anni e non sentirli…certo per un’attività (in questo caso un birrificio) otto anni non sono proprio tanti ma, gli otto anni di Birra del Borgo, hanno segnato un solco nella cultura brassicola italiana ampliando sempre di più la visibilità di un prodotto ormai conosciuto anche oltre oceano.
Come ogni anno il BdB Day si rivela un evento al quale non si può mancare…numerosi gli stand e le birre proposte e, come ogni volta, abbiamo cercato di provare quante più “creazioni” possibili.

birra_del_borgo_day

Con una maggiore presenza di prodotti del padrone di casa (Birra del Borgo) ci siamo sentiti in obbligo nell’iniziare il nostro giro di degustazioni con la ReAle 8 Anniversario che, ogni anno, si rivela sempre di più una birra degna di nota e che merita la lunga attesa “annuale”. A seguire, sempre di Birra del Borgo, abbiamo fatto passare nella nostra colorata pinta la Papa Reale, la Rubus, la Hoppy Cat, la My Antonia, l’Agua Caliente e la 25 Dodici…per completare con la mia preferita, personalmente parlando, l’Etrusca!
Dopo BdB abbiamo rivolto la nostra attenzione a tutte le altre “spine” presenti per provare qualcosa di nuovo (per noi) e di strano…e, su consiglio dell’amico Moreno (Birrificio l’Olmaia) abbiamo provato la sua “nuova bambina”, la Starship, una bitter ambrata caratterizzata dall’utilizzo di soli luppoli e malti inglesi.
Rimanendo in ambito italiano ci siamo goduti un’ottima Brunalpina di Troll ed una super-amara, ed alcolica, Overdose di Opperbacco.

Erano presenti anche numerosi prodotti “stranieri” tra cui spiccava lo stand di Ganstaller, birrificio di Bamberga, di cui abbiamo testato la Marzen e la Zoigl…due ottime birre! La sua presenza alla manifestazione era molto attesa dato che, nei giorni seguenti, insieme a Leonardo di Vincenzo e ai ragazzi di Birra del Borgo, si sarabbero cimentati nella cotta per la nuova ReAle del progetto “se la reale fosse nata a…”, progetto iniziato con la ReAle in Kilt (in collaborazione con BrewDog).
Altre piacevoli birre straniere sono state la Breakfast Beer di Black Isle, una amber ale dalla bassa gradazione alcolica e dallo spiccato gusto amaro, i due “giacattoli” di BrewDog, l’imperial stout Cocoa Psyco e la super luppolata Jack Hammer…per completare con la “sempre verde” (anche se in questo caso sarebbe più corretto dire “sempre rossa”) Kriek di Cantillion!

birra_del_borgo_day_stand

Oltre agli stand delle birre erano presenti anche vari stand food come quello di Bonci con i suoi ottimi fritti (pollo, supplì, animelle, faraona e verdure)…lo stand della Taberna con il galletto alla ReAle…ed il mitico stand con gli arrosticini!

birra_del_borgo_day_arrosticini

Per ingannare un pò il tempo, e per non bere troppo, ci siamo dedicati anche alla visita del birrificio di Birra del Borgo dove abbiamo avuto il piacere di visionare la produzione delle varie birre e la bella sala di fermentazione con le anfore contenenti l’Etrusca…le bottiglie “inclinate” con l’Equilibrista (la birra con il 40% di mosto di vino), le botti con la 25 Dodici e l’Imperiale (l’imperial russian stout con decise note di caffè e liquirizia). Proprio quest’ultima, ormai nelle ultime fasi di maturazione, ci è stata gentilmente offerta dalla nostra guida Andrea.

Eventi del genere sono sempre una buona “scusa” per provare qualcosa di nuovo ed incontrare amici che condividono la stessa passione.
Ci si rivede il prossimo anno…per festeggiare tutti insieme il nono compleanno!

Articolo di: Silvio Carnicelli

Annunci

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...