Beer Hunters

…Dio salvi la birra!

Birra dell’Anno 2014…i vincitori!

birra-dell-anno-2014-ix-edizione
Si è tenuta ieri sera la cerimonia di premiazione della IX edizione di Birra dell’Anno. Il contest ha visto presenti oltre 600 birre, giudicate da 40 esperti internazionali, divise in ben 26 categorie.
Un forte plauso va all’Associazione Culturale Unionbirrai che, anno dopo anno, organizza e promuove un evento in grado di dare sempre più luce al prodotto artigianale italiano ed al duro lavoro dei “nostri” mastri birrai.

Anche quest’anno Baladin si conferma birrificio dell’anno (titolo già ottenuto nel 2013) grazie alle creazioni del patron Teo Musso.
teomusso-baladin
Le altre categorie hanno visto premiate le seguenti birre:

cat 1 – Italian lager, chiara a bassa fermentazione, basso grado alcolico.
1° class. Birrificio Lariano – La Grigna
2° class. Birrificio Italiano – Tipopils
3° class. Oldo – Birra Gio

cat 2 – Golden Ale, chiara alta fermentazione, basso grado alcolico.
1° class. Birrificio del Forte – Gassa d’Amante
2° class. P3 brewing company – Speed
3° class. Birrificio Vecchia Orsa – Aurora

cat 3 – Kolsch, alta fermentazione, basso grado alcolico.
1° class. Croce di Malto – Hauria
2° class. Valcavallina – Cavallina
3° class. Birrificio Pontino – Alaaf Kolsch

cat 4 – Ambrate e scure, alta e bassa fermentazione, basso grado alcolico, ispirazione tedesca.
1° class. Birrone – Scubi
2° class. Batzen Brau – Hell

3° class. Birrificio Estense – Munich B.E.

cat 5 – Bassa fermentazione alto grado alcolico, ispirazione tedesca.
1° class. Birra Elvo – Doppel Bock
2° class. pari merito Lariano – Falesia e Birrificio via Priula – Dubec

cat 6 – Ambrata, alta fermentazione, basso grado alcolico, ispirazione anglosassone.
1° class. Brùton – Lilith
2° class. Dada – Hugo
3° class. Birrificio Rurale – Reset

cat 7 – Chiare e ambrate, alta fermentazione, basso e medio grado alcolico, luppolate, d’ispirazione anglosassone.
1° class. Birra del Borgo – ReAle
2° class. Az.Agricola Frè – Fre Bionda
3° class. Birrificio Indipendente Elav – Uppercut IPA

cat 8 – Chiare e ambrate, alta fermentazione, basso e medio grado alcolico, luppolate, d’ispirazione americana.
1° class. Birrificio Lambrate – Gaina
2° class. Birrificio dell’Eremo – Magnifica
3° class. Birrificio del Forte – Fior di Noppolo

cat 9 – Chiare e ambrate, alta fermentazione, alto grado alcolico, luppolate, d’ispirazione angloamericana.
1° class. Birrificio dei Castelli – Extrema Ratio
2° class. Birrificio Menaresta – 22 La Verguenza
3° class. Buttiga – Imperial IPA

cat 10 – Scure alta fermentazione luppolate, d’ispirazione angloamericana.
1° class. Birrificio Menaresta – 2 di Picche
2° class. Birra del Borgo – Hoppy Cat
3° class. Birrificio Rurale – Castigamatti

cat 11 – Strong Ale d’ispirazione angloamericana.
1° class. Birrificio Birranova – Negramara Extra
2° class. Birrificio Birranova – Abboccata
3° class. Birrificio Gambolò – Bob 13

cat 12 – Scure, alta fermentazione, basso grado alcolico, d’ispirazione angloamericano.
1° class. Kamun – Nocturna
2° class. Golden Rose – Black Maya
3° class. La Piazza – Dadaista

birra-dell-anno-2014-premiazione-01

cat 13 – Scure, alta e bassa fermentazione, alto grado alcolico, d’ispirazione angloamericano.
1° class. Birrificio Curtense – Brixia Nera
2° class. Birrificio dei Castelli – Calix Niger
3° class. Piccolo Birrificio Clandestino – Montinera

cat 14 – Alta fermentazione, alto grado, ispirazione angloamericana, Barely wine.
1° class. Baladin – Baladin Terre 2010
2° class. Baladin – Xyauyu Oro
3° class. Troll – Geisha

cat 15 – Frumento maltato ispirazione tedesca.
1° class. Birrone – Cibus
2° class. Birrificio Italiano – Vudù
3° class. Birrificio Gjulia – Gjulia Est

cat 16 – Chiare, alta fermentazione basso grado, ispirazione belga.
1° class. Birrificio Rurale – Seta
2° class. Le Fate – Lunilia
3° class. Bruton – Bianca

cat 17 – Chiare, alta fermentazione alto grado, ispirazione belga.
1° class. La Gastaldia – Blondie
2° class. Bruton – Stoner
3° class. Croce di Malto – Triplexxx

cat 18 – Scure, alta fermentazione basso grado, ispirazione belga.
1° class. Dada – Panela
2° class. Opera – Hydra
3° class. Birrificio del Ducato – Chimera

cat 19 – Spezie e cereali, alta e bassa fermentazione.
1° class. Mc77 – Fleur Sofronia
2° class. Birrificio del Ducato – Verdi Imperial Stout 200
3° class. Birrificio del Ducato – New Morning

cat 20 – Affumicate alta e bassa fermentazione.
1° class. Statalenove – Preda
2° class. BiRen – Tosco
3° class. Lambrate – Ghisa

cat 21 – Affinate in legno, alta e bassa fermentazione
1° class. Baladin – Lune 2012
2° class. Baladin – Terre 2012
3° class. Baladin – Xyauyu Barrel

cat 22 – Birre alla frutta alta e bassa fermentazione.
1° class. Birra del Borgo – Rubus
2° class. Il Birrificio di Cagliari – Figu Blanche
3° class. Lungo Sorso – MorAle

cat 23 – Birre alla castagna, alta e bassa fermentazione.
1° class. Aleghe – La Brusatà
2° class. Birra Amiata – Bastarda Doppia
3° class. Le Fate – Carmenta

cat 24 – Birre Acide.
1° class. Birrificio del Ducato – Chrysopolis
2° class. Birrificio Italiano – Scires 2010
3° class. Birra del Borgo – Duchessic

cat 25 – Birre al miele.
1° class. La Gastaldia – Melita
2° class. BiRen – Melanie
3° class. Baladin – Mielika

cat 26 – Birre al mosto d’uva alta e bassa fermentazione.
1° class. Birranova – Moscata
2° class. Loverbeer – Beerbera
3° class. Birra del Borgo – Equilibrista

birra-dell-anno-2014-premiazione-02

Noi di Beer Hunters eravamo lì, anche per voi, per testimoniare tutto l’evento che, finchè il server ha resistito, è stato “trasmesso” passo passo sul nostro “live blog”. Ringraziamo tutto lo staff di Unionbirrai per averci invitato alla IX edizione di Birra dell’anno e speriamo di poterci incontrare nuovamente il prossimo anno, per festeggiare insieme l’affermazione, sempre più forte, dell’ottimo prodotto “Made in Italy”.

Piccola chicca:
durante la manifestazione siamo stati contattati e seguiti dalla troupe di RaiNews24 che ha realizzato un servizio sull’evento (che verrà trasmesso nei prossimi giorni) e diverse interviste agli organizzatori ed agli ospiti presenti…nella foto l’intervista a Carmine Carnicelli (blogger ed inviato di Beerhunters).
birra-dell-anno-2014-premiazione-intervista-beer-hunters

Articolo a cura di: Silvio Carnicelli

Advertisements

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...